Cos’è il cheratocono

Il cheratocono (KC) é una malattia degenerativa, progressiva, non infiammatoria della cornea: può colpire uno o entrambi gli occhi. E’ una malattia a carattere familiare che colpisce persone giovani in piena attività lavorativa. Ha un’incidenza di una persona su 500.

La cornea è un tessuto trasparente che costituisce la parte anteriore dell’occhio: attraverso questa possiamo vedere l’iride e la pupilla.

cornea
cornea con curvatura normale

Il cheratocono può portare ad un danno della visione anche grave in quanto la progressione della malattia determina una progressiva dilatazione e assottigliamento della cornea che perde la propria forma sferica normale per passare ad una forma di cono.

Cause del cheratono

Ad oggi le cause del cheratocono non sono ancora note. Diversi ricercatori ammettono una predisposizione genetica in quanto si osserva che circa il 15% delle persone colpite da cheratocono hanno almeno un membro in famiglia con la stessa patologia.

Alcuni studi si sono concentrati sullo squilibrio dell’attività enzimatica all’interno della cornea che risulterebbe essere più vulnerabile al danno ossidativo esercitato dai radicali liberi. Questa vulnerabilità condurrebbe ad una debolezza del tessuto della cornea con conseguente assottigliamento e minore resistenza biomeccanica.

Anche i microtraumatismi provocati da lenti a contatto e l’eye rubbing (sfregamento degli occhi) sono indicati tra i fattori favorenti.

Quando insorge il cheratocono?

occhio-con-cheratoconoIl cheratocono si manifesta nell’adolescenza attorno ai 14 anni, anche se non è rara l’insorgenza in età infantile. Di solito interessa inizialmente un solo occhio e dopo qualche anno anche l’altro. Le forme di cheratocono che colpiscono un solo occhio sono molto rare.

L’evoluzione è molto variabile e imprevedibile, può spontaneamente rallentare, ma non si arresta mai. Non è purtroppo una malattia rara in quanto abbiamo ogni anno 1 caso nuovo ogni 500 persone considerando le forme topografiche, con una leggera preponderanza di soggetti maschili.

Cheratocono e gravidanza

Questo case report è stato pubblicato sulla rivista “Cornea” il 24 giugno 2011.
cheratocono in gravidanzaE’ risaputo che la gravidanza produce dei cambiamenti nei livelli ormonali. Talvolta queste variazioni ormonali possono interessare gli occhi e anche pazienti con cheratocono.

Oculisti turchi hanno identificato 4 casi di donne in gravidanza con cheratocono che mostravano segni di cambiamento nella acuità visiva e della curvatura corneale.

Queste donne non avevano altre malattie o fattori di rischio per il cheratocono per cui i ricercatori hanno concluso che “i cambiamenti ormonali durante il periodo della gravidanza possono interessare negativamente la biomeccanica corneale e la gravidanza può essere un fattore di rischio precedentemente non riconosciuto per la progressione del cheratocono. Per quanto è di nostra conoscenza allo stato attuale questo è il primo studio che dimostra una progressione del cheratocono indotta dalla gravidanza in pazienti senza malattia correlata.”

Per informazioni sulla diagnosi e la cura del cheratocono vai a questa pagina.

Pubblicazioni scientifiche disponibili qui.